Miotonia aggravata dal potassio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Miotonia aggravata dal potassio

Messaggio Da Alessia Massaccesi il Sab 16 Lug 2016 - 13:29

Miotonia aggravata dal potassio
Sinonimi: Miotonia aggravata dal K+; Miotonia aggravata dal K-; PAM
La miotonia aggravata dal potassio (PAM) è una canalopatia muscolare, che si manifesta come miotonia pura, fortemente aggravata dall'ingestione di potassio, con variabile sensibilità al freddo in assenza di debolezza episodica.

Si conoscono tre forme della malattia: la miotonia fluttuante, la miotonia permanente e la miotonia con risposta all'acetazolamide.

La malattia è molto rara e la loro prevalenza non è nota.


Caratteristiche cliniche
La miotonia si sviluppa durante l'infanzia o l'adolescenza ed è, per definizione, aggravata dall'ingestione di potassio.

La sensibilità al freddo non è costante e, quando è presente, può avere gravità variabile.

La miotonia si associa raramente ad attacchi di debolezza. Alcuni pazienti presentano il fenomeno del riscaldamento, in altri è stato osservato un peggioramento con l'esercizio. Sono frequenti le mialgie e i crampi. L'intensità e la topografia dei sintomi miotonici sono variabili.

Nella miotonia permanente, la miotonia è costante e grave e può compromettere in modo significativo la respirazione.

Nella miotonia con risposta all'acetazolamide, la rigidità è spesso dolorosa e la miotonia è provocata dal digiuno e meno frequentemente dall'esercizio e dall'esposizione al freddo.

Cause
La PAM è una malattia muscolare del canale del sodio causata da mutazioni missenso di SCN4A, un gene che codifica per la subunità alfa del canale del sodio voltaggio-dipendente del muscolo scheletrico, Nav1.4.

Diagnosi
La diagnosi si basa sulla storia clinica, l'esame fisico, l'esame elettromiografico (EMG) e i test genetici. L'EMG rivela scariche miotoniche e risposte normali ai test provocativi (sessioni brevi e ripetute di esercizio con o senza raffreddamento). I livelli di CPK variano a seconda della gravità della miotonia.
Le diagnosi differenziali si pongono con la miotonia congenita, e con le miotonie da sensibilità al freddo, come la paramiotonia congenita e la paralisi periodica iperkaliemica con paramiotonia.
Trasmissione
La trasmissione è autosomica dominante. Alle famiglie affette deve essere offerta la consulenza genetica, per informarle che il figlio di una persona affetta ha una probabilità del 50% di ereditare la mutazione patogenetica.
Presa in carico
La presa in carico dei pazienti si basa sulla terapia medica e nell'evitare i fattori scatenanti (come il cibo ricco in potassio).

La mexiletina o la carbamazepina costituiscono il trattamento d'elezione, fatta eccezione per la miotonia con risposta all'acetazolamide, nella quale i sintomi migliorano considerevolmente con la somministrazione di acetazolamide.
La fisioterapia con massaggi e stretching possono essere utili per controllare il dolore e le retrazioni. In tutte le forme, è necessario un attento monitoraggio durante gli interventi chirurgici.
Gli agenti depolarizzanti possono causare gravi problemi di ventilazione, a causa dell'aumento paradosso della rigidità nei muscoli respiratori, e pertanto devono essere evitati.

Prognosi
La prognosi è buona se i sintomi sono stabili durante tutta la vita, ma la funzione respiratoria può essere compromessa nella miotonia permanente grave.

http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?Lng=IT&Expert=612

_________________
Alessia Massaccesi

La mia storia clinica:
http://imalatiinvisibili.forumattivo.it/t14-la-mia-storia
avatar
Alessia Massaccesi

Messaggi : 2123
Data d'iscrizione : 31.05.13
Età : 42
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum