Epilessia mioclonica con fibre rosse sfilacciate o MERRF

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Epilessia mioclonica con fibre rosse sfilacciate o MERRF

Messaggio Da Alessia Massaccesi il Dom 6 Nov 2016 - 10:54

Epilessia mioclonica con fibre rosse sfilacciate o MERRF
Sinonimi: Epilessia mioclonica con fibre rosse sfilacciate; Sindrome di Fukuhara
La sindrome MERRF (epilessia mioclonica con fibre rosse sfilacciate) è un'encefalomiopatia mitocondriale, caratterizzata da crisi epilettiche miocloniche

La prevalenza nella popolazione generale Europea è stata stimata in 0,9 su 100.000, ma è più elevata negli Stati Uniti. 

Segni clinici
I pazienti di solito presentano epilessia mioclonica durante l'adolescenza o all'inizio della vita adulta, in associazione, talvolta, a sordità neurosensoriale, atrofia ottica, bassa statura o neuropatia periferica

In alcuni casi sono state osservate lipomatosi, cardiomiopatia, retinite pigmentosa, oftalmoparesi e/o segni piramidali. 

La malattia è progressiva, con peggioramento dell'epilessia e comparsa di altri sintomi, come l'atassia, la sordità, la debolezza muscolare e la demenza

La risonanza magnetica cerebrale può evidenziare atrofia corticale, calcificazioni dei gangli della base e leucodistrofia

I segni clinici sono molto variabili, sia all'interno della stessa famiglia, che tra le diverse famiglie. 

Cause
La sindrome MERRF è causata da mutazioni nel DNA mitocondriale. Più dell'80% dei pazienti presenta la mutazione 8344A>G nel gene che codifica per l'RNA di trasporto della lisina (MTTK). 

Sono state identificate anche altre mutazioni in altri geni che codificano per l'RNA di trasporto e nel gene MTND5. 

Queste mutazioni possono causare quadri clinici sovrapposti (sindrome MERRF/MELAS), con episodi simil-infartuali. 

Diagnosi
La diagnosi si basa sulla dimostrazione di un accumulo anomalo di lattato nel sangue o, più spesso, nel liquido cefalo-rachidiano e sui risultati della biopsia muscolare, che evidenzia la presenza di fibre muscolari negative alla citocromo-c-ossidasi e di 'ragged red fibers' (fibre rosse sfilacciate). 

L'analisi biochimica del muscolo evidenzia spesso un deficit della citocromo-c-ossidasi o un difetto complesso della catena respiratoria. Nella ricerca della causa si deve tenere conto dell'eteroplasmia (coesistenza di mitocondri con DNA mutato e mitocondri normali). 

La percentuale dei mitocondri mutati può variare considerevolmente nei diversi tessuti. Tuttavia, nella sindrome MERRF, questa percentuale è spesso molto elevata (più del 90%) in tutti i tessuti e la mutazione può essere perciò ricercata nel sangue. 

L'eteroplasmia rende la consulenza genetica difficile. 

Le mutazioni nel DNA mitocondriale si trasmettono per via materna, ma non è possibile stimare in quale percentuale. Un maschio affetto non può trasmettere la malattia. Anche se i livelli elevati di mitocondri mutati nel sangue materno suggeriscono un rischio elevato di avere un bambino con fenotipo grave, esistono molti esempi di segregazione estrema madre-figlio, che rendono difficile la consulenza genetica. 

La presenza di percentuali eterogenee della mutazione nei diversi tessuti impedisce, in teoria, la diagnosi prenatale. 

Trattamento
Analogamente a altre encefalomiopatie mitocondriali, non è disponibile un trattamento specifico per la sindrome MERFF. 

Le crisi epilettiche possono essere trattate con le terapie anticonvulsivanti convenzionali, ma l'acido valproico deve essere somministrato con cura e in associazione a L-carnitina. 

In assenza di studi prospettici specifici, è difficile valutare l'effetto del trattamento di supporto con coenzima Q10 e con il suo analogo idebenone, carnitina, ecc

Prognosi
La prognosi non è, in genere, buona, a causa della natura progressiva della malattia. Tuttavia, la gravità varia considerevolmente e alcuni pazienti, soprattutto quelli con sintomi non cerebrali, possono avere solo lievi disabilità e sopravvivere a lungo.

http://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?Lng=IT&Expert=551

_________________
Alessia Massaccesi

La mia storia clinica:
http://imalatiinvisibili.forumattivo.it/t14-la-mia-storia
avatar
Alessia Massaccesi

Messaggi : 2123
Data d'iscrizione : 31.05.13
Età : 42
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum