Atrofia muscolare spinale prossimale tipo 2 (SMA2/SMAII)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Atrofia muscolare spinale prossimale tipo 2 (SMA2/SMAII)

Messaggio Da Alessia Massaccesi il Mar 18 Feb 2014 - 21:35

Atrofia muscolare spinale prossimale tipo 2 (SMA2/SMAII)

Forma infantile cronica di atrofia muscolare spinale prossimale
L'atrofia muscolare spinale prossimale tipo 2 (SMA2/SMAII) è una forma infantile cronica di atrofia muscolare spinale prossimale, caratterizzata da debolezza muscolare e ipotonia da degenerazione e perdita dei motoneuroni delle corna anteriori del midollo spinale e dei nuclei del tronco encefalo

La prevalenza è stimata in circa 1/70.000

La malattia è leggermente più frequente nei maschi rispetto alle femmine


Esordio
L'esordio della malattia avviene tra i 6 e i 18 mesi di vita (generalmente intorno ai 15 mesi)

Sintomi
Di solito i bambini affetti hanno difficoltà nella stazione seduta autonoma e a 1 anno di vita non hanno acquisito la stazione eretta autonoma e la deambulazione. La debolezza muscolare (quasi sempre simmetrica) interessa prevalentemente gli arti inferiori e i muscoli del tronco

È comune il tremore delle dita, l'insufficienza respiratoria, la scoliosi e le fratture secondarie a traumi anche di minima entità

Cause
Come le altre forme di SMA, la SMA2 è di solito causata da delezioni nel gene SMN1 (5q12.2-q13.3) che codifica per la proteina SMN (survival motor neuron). Pur con qualche eccezione, la gravità della malattia nelle SMA correla inversamente con il numero di copie del secondo gene SMN (SMN2; 5q13.2)

I pazienti con SMA2 hanno in media tre copie di SMN2. Nei pazienti con SMA2 sono state identificate anche delezioni del gene NAIP (5q13.1) che possono modificare la gravità della malattia

Trasmissione
La trasmissione è autosomica recessiva, ma in circa il 2% dei casi la malattia è causata da mutazioni de novo. 

Diagnosi
La diagnosi si basa sulla storia e sulla valutazione clinica e può essere confermata dall'analisi genetica. Possono essere necessarie l'elettromiografia e la biopsia muscolare.

Diagnosi differenziale
La diagnosi differenziale si pone con la sclerosi laterale amiotrofica, le distrofie muscolari congenite, le miopatie congenite, le sclerosi laterali primitive, la miastenia gravis e le malattie del metabolismo dei carboidrati

Diagnosi prenatale
La diagnosi prenatale è possibile con l'analisi molecolare degli amniociti o dei villi coriali

La consulenza genetica dovrebbe essere offerta a tutte le famiglie affette

Sperimentazioni e trattamenti
Sono in corso sperimentazioni cliniche per identificare i possibili trattamenti farmacologici per la SMA2, che sono principalmente rivolti ad aumentare i livelli della proteina SMN a lunghezza completa. Tuttavia, al momento, il trattamento resta sintomatico, ed è di natura multidisciplinare, finalizzata a migliorare la qualità della vita. È necessario il supporto respiratorio

Sono raccomandate la fisioterapia e la terapia occupazionale
Può essere utile la ventilazione non invasiva.

La terapia antibiotica è richiesta nel caso di infezione polmonare

La scoliosi può richiedere corsetti per il sostegno della schiena o la correzione chirurgica. 

L'aspettativa di vita per i pazienti con SMA2 è variabile

Con il trattamento opportuno, soprattutto per l'insufficienza respiratoria, la maggior parte dei pazienti sopravvive oltre la vita adulta, pur non raggiungendo la deambulazione autonoma.

http://www.orpha.net/

_________________
Alessia Massaccesi

La mia storia clinica:
http://imalatiinvisibili.forumattivo.it/t14-la-mia-storia
avatar
Alessia Massaccesi

Messaggi : 2123
Data d'iscrizione : 31.05.13
Età : 42
Località : Roma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum